AD ARZACHENA RIPULITE LE ROCCE IMBRATTATE DAI VANDALI

Il Comune è intervenuto nei graniti di Li Conchi. L’appello: «Trasgressori da segnalare»

Le rocce dominano e circondano la cittadina. I graniti modellati dal vento e dalla pioggia sono tratti distintivi del territorio di Arzachena. Tutti ne vanno fieri, a parte alcuni vandali che, periodicamente, sembrano divertirsi a prendere di mira le rocce e a imbrattarle con la vernice delle bombolette spray. Per questo nei giorni scorsi il Comune è dovuto nuovamente intervenire per pulire i graniti e donare alla natura il suo originario splendore.

Per la precisione, il Comune, attraverso la ditta Maila sabbiature e verniciature a polvere, è intervenuto nelle rocce Li Conchi e Contra di Picia, tra l’altro interessate da una simile operazione già in passato, a fine 2017. «È costato circa 2mila euro il lavoro di pulitura delle rocce Li Conchi e Contra di Picia imbrattate dai vandali – si legge in un post pubblicato sulla pagina ufficiale dell’amministrazione di Arzachena -. Il precedente intervento a Li Conchi, a cui avevano partecipato anche i ragazzi delle scuole come attività di sensibilizzazione, risale a due anni fa. L’amministrazione comunale e, in particolare, il delegato all’Ambiente Michele Occhioni, invitano i cittadini al rispetto dell’ambiente e dei beni pubblici e a segnalare al Comando di Polizia locale i trasgressori di queste semplici regole». C’è anche un numero di telefono: 0789.81111.

Sempre poco più di due anni fa il Comune, oltre a Li Conchi, era intervenuto anche nella roccia del Fungo, un po’ l’icona della cittadina gallurese e uno dei siti più visitati dai turisti. Anche in questo caso le rocce erano state imbrattate dai vandali e poi ripulite dall’amministrazione comunale alla presenza degli studenti di Arzachena. (Dario Budroni)