BMW, I PRIMI SEGNALI DI RIPRESA

BMW Group sta aumentando la propria fetta di mercato nel primo mese dell’anno. Merito anche dell’elettrico

 

Per BMW l’annata è cominciata nel migliore dei modi possibili. A certificarlo sono i primi dati che hanno mostrato un incremento dei veicoli venduti. È un aumento complessivo, certo, ma ad avvalorare ancora di più questo dato è l’aumento di vendite nella maggior parte delle regioni del mondo, che proprio in un periodo di instabilità hanno deciso di puntare sulla qualità offerta da BMW, MINI e Rolls-Royce.

«Questo massimo storico sottolinea i nostri ambiziosi obiettivi di crescita per il 2021», afferma Pieter Nota, membro del Consiglio di Amministrazione di BMW AG, nonché Responsible for Customer, Brands and Sales.

Ma c’è un aspetto via va tenuto presente all’interno di questa svolta positiva di BMW Group: l’aumento della domanda di veicoli elettrici. «Questo – continua Nota – ci mette sulla buona strada per consegnare più di 100 mila veicoli completamente elettrici quest’anno, per un totale di almeno un milione di veicoli elettrificati su strada entro la fine del 2021». Ed è positivo sapere che a oggi migliaia di auto gireranno per le strade di alcune città globali, mostrando come a volte anche le piccole scelte possono portare dei grandi benefici. Vale per gli acquirenti, ma qui il soggetto è interamente riferito alle aziende, che ora vedono nell’elettrico come una grande occasione di sviluppo e di crescita del mercato. In questi mesi il gruppo ha lanciato delle auto di alta qualità e dalle grandi prestazioni su strada, come la iX3, la i3 e, nel caso di MINI, la Cooper SE. Ma non si fermeranno qui. Tra le nuove arrivate figurano due modelli che sono dei veri fiori all’occhiello dell’innovazione sostenibile: la BMW iX e la BMW i4. L’obiettivo è di estendere il parterre delle auto elettriche, veicolando quel messaggio propositivo in delle macchine che siano allettanti e performanti. Entro il 2023, BMW Group cercherà di avere almeno un modello elettrico in almeno il 90% dei suoi segmenti di mercato. Quindi non sarà poi così impossibile pensare a delle BMW Serie 5, la Serie 7, la X1 nel settore dei SUV, con un cuore totalmente elettrico. Il presente parla chiaro. E la direzione intrapresa è quella giusta.

M 8