JAGUAR: PER VIAGGIARE MEGLIO

Un sistema pensato per ridurre i rischi causati dall’impossibilità di rimanere troppo a lungo seduti durante gli spostamenti in auto.

Si chiama Morphable il nuovo sistema di sedili che Jaguar Land Rover sta sviluppando, capace di adattare la propria forma.

Obiettivo: ridurre i rischi per la salute derivanti dal rimanere seduti troppo a lungo. Il sistema è una evoluzione della categoria dei SSS, ovvero Shape Shifting Seat o più semplicemente sedile adattabile o ergonomico.

La ricerca rientra nel costante impegno Jaguar Land Rover verso una società più sicura e sana, rispondendo alle esigenze delle persone e attraverso una continua innovazione adatta prodotti e servizi al rapido mutare del mondo.

Questo tipo di sedute, ha rivelato un recente studio condotto in Gran Bretagna, si è rivelato molto utile non solo durante i lunghi trasferimenti autostradali, ma anche quotidianamente nel caotico traffico cittadino, perché riduce il rischio di malattie cardiovascolari legate alla sedentarietà.

Il progetto, ancora in fase sperimentale, sarà disponibile tra qualche anno, si spera, nella lista optional delle vetture Suv e berline del brand britannico del lusso.

Il sedile, sperimentato dalla divisione Body Interiors Research di Jaguar Land Rover, incorpora nell’imbottitura una serie di attuatori in grado di spostarsi trasversalmente e longitudinalmente simulando così i movimenti delle gambe tipici di quando si cammina e che, con costanti microregolazioni, trasmettono al cervello la sensazione del movimento camminata; tali regolazioni potrebbero essere personalizzate individualmente.

Oltre un quarto della popolazione mondiale – 1,4 miliardi di persone – conduce una vita sempre più sedentaria, che può influire negativamente sui muscoli delle gambe, delle anche e dei glutei, causando dolori alla schiena. I muscoli indeboliti facilitano inoltre gli strappi e le cadute. Simulando il movimento della camminata, questo sistema può contribuire a ridurre i rischi per la salute derivanti dal rimanere seduti troppo a lungo durante i viaggi; per esempio, l’automobilista medio britannico guida settimanalmente per circa 235 chilometri. I veicoli Jaguar Land Rover già vantano il design ergonomico più avanzato, con regolazioni multidirezionali, funzione massaggio e controllo del clima sull’intera gamma.

«La salute dei nostri clienti e collaboratori – ha dichiarato il dottor Steve Iley Chief Medical Officer di Jaguar Land Rover è sempre al centro dei nostri progetti di ricerca. Con la nostra esperienza ingegneristica stiamo sviluppando i sedili del futuro, dotati di tecnologie inedite per il mondo automobilistico, in grado di contribuire a mitigare un problema che colpisce la gente in tutto il mondo».

Oltre alla possibilità di avere auto dotate di sedute migliori, non bisogna dimenticare, però alcuni suggerimenti e consigli pratici per la migliore posizione di guida: dal togliere dalle tasche gli oggetti voluminosi alla corretta posizione delle spalle, dalla necessità di mantenere verticali la spina dorsale oltre a un supporto per le cosce per ridurre i punti di pressione. 

La ricerca sulle sedute rientra nel costante impegno di Jaguar Land Rover di migliorare il benessere dei propri clienti grazie all’innovazione tecnologica e fa parte di un più ampio studio sul benessere. Ricordiamo i progetti precedenti, che comprendevano una ricerca volta a diminuire gli effetti della chinetosi – senso di malessere diffuso che si manifesta con nausea, vomito, essudazione, causato da spostamenti continui e irregolari del corpo, specialmente su mezzi di trasporto come auto, aeroplano, barca o altalena – e l’impiego della luce ultravioletta per impedire la diffusione di influenza e batteri.   Complessivamente questi progetti mirano alla Destinazione Zero, l’ambizione Jaguar Land Rover di rendere la società più sicura e sana, e l’ambiente più pulito – in un futuro responsabile per i nostri collaboratori, i clienti e le comunità.