LA SIGNORA DEI GIOIELLI: «QUI IL VERO REGNO DEL LUSSO»

Chantal Montanarella è la direttrice della boutique De Grisogono: «La Costa Smeralda è il luogo più internazionale d’Europa».

Arrivata in Costa Smeralda per conoscere meglio un luogo di grande fascino che ha sempre pensato essere l’unico posto in Europa dove esiste un’internazionalità straordinaria, meta di tutte le persone più conosciute e più importanti, oltre che più ricche, del mondo, Chantal Montanarella ha iniziato così la sua grande avventura.

Quali furono gli inizi in Costa Smeralda?
Dopo pochi mesi che lavoravo per De Grisogono, il mio primo progetto fu di realizzare qui un’esposizione contro il volere di tutti, perfino del signor Gruosi. Alla fine, per disperazione e vista la mia determinazione, mi diedero carta bianca. Arrivai il 17 agosto del 2001 per una mostra di sette giorni: considerato il successo, la chiusura fu prorogata di un mese. Questa mia idea fu poi ripresa negli anni successivi ripetendo la mostra per un periodo ancora più ampio e dopo poco tempo venne aperto anche il negozio nell’ottica del rafforzamento del brand in un luogo strategico come Porto Cervo. Così nacque l’avventura di De Grisogono in Costa Smeralda, e ai tempi non c’erano altri marchi se non Bulgari che aprì quasi insieme a noi.

Lei rappresenta uno dei marchi mondiali più prestigiosi in un luogo simbolo del lusso come Porto Cervo. Cosa chiede oggi il cliente a una gioielleria come De Grisogono?
Naturalmente esige qualità, esclusività, eleganza. Ma oggi c’è una novità: il cliente chiede servizi e noi dobbiamo essere a disposizione in tutto e per tutto. Ormai, quando un cliente entra da noi, non è solamente per l’acquisto di un gioiello. Arriva anche perché si sente a casa, si fida, sa che può contare su di noi per un consiglio, per risolvere un problema che può essere la ricerca di un tavolo in un ristorante o di un posto in una spiaggia da sogno. Insomma, siamo vicini ai clienti a 360 gradi e questo lo apprezzano.

Il suo è un osservatorio privilegiato?
Assolutamente sì, perché da qui sono passati e passano i più grandi personaggi del mondo. Si sentono tranquilli, ben voluti e coccolati, non hanno la sensazione di sentirsi obbligati a comprare sempre qualcosa e questo è impagabile.

L’aneddoto più gustoso in queste sue estati smeraldine a capo di un brand che tutti vorrebbero indossare?
Qui a Porto Cervo e nella boutique è sempre venuta la famiglia Al Saud con colui che oggi è Re Salman. Un giorno mi arriva una mail da Ginevra un po’ antipatica, in cui mi si accusa di aver omesso una adeguata ospitalità all’allora Principe Salman che aveva attraccato la barca in porto. Ovviamente io sapevo perfettamente della presenza di Salman. La cosa curiosa è che nel momento stesso in cui arrivava questa mail si affacciava nella boutique proprio lui, Prince Salman, che salutava e ci faceva grandi feste. Questo a dimostrazione di quanto è familiare il rapporto con i grandi del pianeta e che per loro il negozio è un luogo di riferimento, soprattutto dal punto di vista umano e dei rapporti personali.

Il suo gioiello più prezioso?
Il mio cane. Se invece parliamo del negozio, ci sono tantissimi gioielli di inestimabile valore, anche artistico. Vi aspettiamo per ammirarli! (Gigi Maestri)