LAND ROVER DEFENDER: MUSCOLI E CERVELLO

La casa inglese è la prima al mondo ad aver realizzato un veicolo che offre funzionalità e la connettività di un sistema dualModem e dualSim

 

Potente. Tecnologica e sicura. Per essere sempre connessi.  Senza timore di non essere just in time. Tutto grazie a un avanzato sistema di d’infotainment e al sistema operativo BlackBerry QNX. La nuova Defender è il perfetto veicolo per i tempi moderni grazie alle funzionalità offerte dal nuovo sistema di d’infotainment Pivi Pro di Jaguar Land Rover, che condivide l’hardware elettronico con i più recenti smartphone. Due le piattaforme automotive dedicate Qualcomm® Snapdragon™ 820Am, sistema progettato per un’esperienza di connessione in-car senza uguali, con interfacce reattive, grafica 4K immersiva, media streaming ad alta definizione ed audio coinvolgente, ognuna delle quali integra diversi Snapdragon X12.

I modem X12 LTE, provvedono alla connettività parallela downlink e up link ad elevata larghezza di banda su network multipli, con una connessione ultra veloce e bassa latenza, per comunicazioni sicure e affidabili, oltre a presentare un sistema integrato di navigazione satellitare (GNSS) e di navigazione stimata automotive che incrementa la capacità del veicolo di rilevare e registrare accuratamente la propria posizione permettendo lo scarico di aggiornamenti Software-Over-The-Air (SOTA) in movimento, anche quando è in funzione  lo streaming di musica. Il Pivi Pro controlla tutti gli aspetti del veicolo tramite il touchscreen da 10″ ad alta risoluzione, avvalendosi dello stesso hardware di elaborazione che equipaggia gli smartphone più recenti. All’unità principale del sistema si possono connettere contemporaneamente via Bluetooth due dispositivi portatili, in modo che guidatore e passeggero possano usarne simultaneamente le funzioni senza dover scambiare le connessioni. Alimentato da una batteria Pivi, è subito pronto a rispondere, fin dal momento dell’accensione del veicolo. Il risultato è una navigazione pronta ad accettare le nuove destinazioni senza alcun ritardo. Si possono scaricare gli aggiornamenti in modo da disporre sempre del software più recente (incluse le mappe di navigazione) senza richiedere l’installazione in Concessionaria. La connettività LTE dell’infotainment Jaguar Land Rover, inoltre, consente il roaming sui network di regioni diverse, in modo che le interruzioni delle comunicazioni causate dalla copertura dei singoli provider siano ridotte al minimo.

Inoltre, è facile accedere in movimento ai contenuti e ai servizi cloud della CloudCar come, dove disponibile, anche il pagamento in-car dei parcheggi. Il risultato è un’esperienza immersiva a bordo e una connessione ininterrotta.

Questa è la prima Land Rover equipaggiata con un domain controller che gestisce vari sistemi di assistenza alla guida (ADAS) e altre pratiche funzioni, fra cui l’Adaptive Cruise Control, il Blind Spot Assist e l’innovativo 3D Surround Camera System di Land Rover, che offre una visuale completa dell’area circostante il veicolo grazie a quattro videocamere grandangolo HD, ognuna delle quali offre un campo visivo di 190. Realizzato su QNX Hypervisor certificato per la sicurezza ASIL-D, assicura che i sistemi operativi (OS) che comandano i dispositivi critici in termini di sicurezza (per esempio i controlli della scocca) siano isolati dai sistemi non critici per la sicurezza (per esempio l’infotainment) essenziale per assicurare che i sistemi eventualmente compromessi o non aggiornati non possano influire sulle funzioni di guida. E offrendo, contemporaneamente, la miglior esperienza in-car con tutta la sicurezza ed affidabilità necessarie simile a quella di un normale smartphone, display interattivi TFT configurabili per presentare a schermo la strumentazione del veicolo, le istruzioni e le mappe del navigatore o una combinazione di entrambi. (Fabio Schiavo)