LE BELLEZZE DI ARZACHENA ALLE FIERE DEL TURISMO DI RIMINI E PAESTUM

Il Comune promuove i suoi tesori ambientali ma anche il patrimonio archeologico e la pratica degli sport outdoor

Le bellezze di Arzachena fanno il giro dell’Italia. E questo grazie alla partecipazione dell’amministrazione comunale alle più importanti fiere del turismo. Un modo per promuovere i tesori ambientali del territorio, che comprende anche la Costa Smeralda, e per mettere anche in risalto le numerose attività che si possono svolgere ad Arzachena e dintorni, compresi gli sport outdoor e la scoperta del patrimonio archeologico. Nei giorni scorsi, dal 14 al 16 ottobre, il Comune di Arzachena ha così partecipato alla prestigiosa fiera internazionale TTG Travel Experience di Rimini. A novembre, dal 19 al 22, Arzachena prenderà invece parte alla Borsa mediterranea del turismo archeologico, che si terrà a Paestum.

Soddisfatta Cristina Usai, assessora comunale al Turismo e vicesindaco di Arzachena. «Le fiere sono uno degli strumenti scelti per promuovere il territorio in questo anno difficile per il comparto, affiancandole ai social media, alla creazione di nuovo materiale multimediale e agli eventi internazionali, come la recente World Cup di Triathlon – spiega Cristina Usai -.

Sport e archeologia sono motivazioni di viaggio che alimentano i flussi turistici in primavera e autunno, quando Arzachena offre il meglio anche lontano dalle sue famose spiagge. Oggi investiamo in questi due appuntamenti che consentono di ampliare le relazioni con tour operator, enti e compagnie di viaggio, ma siamo già al lavoro per redigere un piano di comunicazione di più ampio respiro in vista del 2021 che sarà sempre più incentrato sui new media e le partnership con grandi aziende».

Prima di partire per Rimini il Comune ha informato albergatori, ristoratori e, in generale, tutti gli operatori attivi nella filiera turistica di Arzachena sulla possibilità di fruire dello stand allestito al TTG di Rimini per gli incontri B2B, inserendosi nell’agenda di appuntamenti curata dalla Pevero srl, ditta alla quale è stato affidato l’incarico di organizzatore della trasferta. Tra le tante cose, sono stati realizzati un nuovo video e un reportage fotografico incentrati sulle attività sportive all’aperto. (Dario Budroni)