Let’s move for a better world

La campagna sociale di Technogym per uno stile di vita in continuo movimento.

“Quello che conta è il percorso del viaggio e non l’arrivo”. Thomas Stearns Eliot ha assolutamente ragione, e potrebbe essere adoperato per la nuova campagna di Technogym Let’s move for a better world. Certo, se la meta è ben fissata nella nostra mente, diventa tutto molto più semplice. Il discorso si fa invece più serio in assenza di stimoli. Si preferisce rimanere immobili, osservando il mondo che scorre senza capire gli effetti. Capita a tutti di trovarsi in un momento di crisi. Le cause, le circostanze possono divergere, ma il risultato non cambia, sottovalutando a volte il problema. La soluzione non vuole essere quella di stravolgere il proprio stile di vita per prepararsi alle maratone annuali o aumentare la massa muscolare senza un sostegno adeguato da parte degli esperti. Basta semplicemente muoversi, staccando i propri piedi per terra.

È solo un discorso di obiettivi, che possono essere la riduzione del grasso addominale, o l’aumento del fiato durante l’allenamento. Riprendere la forma di un tempo, quando da giovane ci si preparava in vista di una competizione sportiva, non è una chimera. In un mondo sempre più connesso, le sfide non conoscono confini, grazie a delle applicazioni dedicati che permettono di compiere degli eventi settimanali o mensili per mettere alla prova la propria condizione fisica. “10 km in sue settimane? E se invece provo a percorrerli tutti i una volta?” Questo e molto altro, con uno smartphone o uno smartwatch che traccia ogni singolo movimento. Technogym, grazie a Let’s move for a better world, come sempre guarda oltre, e lo fa attraverso un programma innovativo che coinvolgerà tutti gli utenti che quotidianamente utilizzano gli ultimi attrezzi in dotazione nelle proprie case, o nelle palestre delle nostre città. Let’s move for a better world è una campagna che vuole promuovere il fitness su scala globale. L’obiettivo è di portare la gente ad avere una maggiore consapevolezza sui benefici dell’attività fisica. Il wellness non ha solo un lato individuale, ma può influire sull’intera società. Basti pensare all’obesità, un fenomeno che non si deve sottovalutare per diverse ragioni. Negli ultimi anni è incrementato vertiginosamente, ed è dovuto a diversi fattori, dalla una vita troppo sedentarietà a un’alimentazione insostenibile e squilibrata. A colpire è la salute del cittadino, che può intervenire concretamente in due modi: seguendo una dieta sana e una corretta attività fisica.

Per incentivare gli utenti a incrementare le fasi di allenamento, dal 16 marzo al 4 aprile 2020 chi avrà modo di frequentare le palestre targate Technogym, potranno “donare” li loro esercizio fisico alla comunità, promuovendo il wellness in tutto il mondo. Questo grazie agli attrezzi  Technogym, connessi tra loro grazie alla tecnologia MyWellness.

Questo sistema di allenamento efficiente e all’avanguardia permette infatti di determinare lo stato degli allenamenti dell’atleta, che potrà in questo modo ottenere più MOVEs (l’unità di misura del movimento di Technogym) possibili all’interno del proprio profilo registrato sul cloud.

Fino a qui, niente di nuovo per chi frequenta spesso le strutture Technogym. Ma con Let’s move for a better world, i punti accumulati da ogni utente serviranno a raggiungere gli obiettivi stabiliti. Se vengono superati, Technogym consegnerà un proprio prodotto a un’associazione no-profit che si occupa della lotta contro l’obesità. La sfida dell’azienda è di raccogliere più adesioni possibili per questa iniziativa. Più ampia è la partecipazione, più aumenta la possibilità di guadagnare MOVE’s. Per un’iniziativa così importante, non resta che darsi una mossa.

Riccardo Lo Re