PREMIO MASTERCARD LETTERATURA – IL NUOVO CONCORSO

La presentazione del Premio Mastercard Letteratura è avvenuta in occasione del Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria Più libri più liberi.

Di fronte ai dati preoccupanti sullo stato di salute delle librerie italiane (sono all’incirca 2300 le sedi chiuse dal 2012 al 2017), Mastercard si è presentata alla Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria Più libri più liberi con una proposta concreta e positiva per scrittori ed editori. Si tratta del Premio Mastercard Letteratura, un nuovo concorso dedicato alle penne più affilate presenti nel nostro Paese. Questo premio, che vede il supporto diretto di Mastercard, ha lo scopo di creare un legame solido e duraturo verso chi è da sempre appassionato di libri. Ancora adesso, con le loro storie, i racconti permettono ai lettori di immergersi in mondi mai esplorati e di immedesimarsi nel ruolo dei suoi personaggi, da quelli che prendono la scena con caparbietà alle piccole comparse che sostengono i protagonisti della storia.

Il bello della letteratura è proprio questo: chiudersi un momento in uno degli universi raccolti nei rispettivi volumi, e viverlo con intensità, seguendo il tragitto tracciato dall’autore. Il concorso è costruito attorno a due sezioni. La prima è incentrata sul Premio Mastercard Letteratura; il secondo, non meno importante, vedrà invece gli scrittori contendersi invece il Premio Mastercard Letteratura Esordienti, che potrà diventare il trampolino di lancio per le nuove realtà editoriali. A presiedere la giuria sarà l’autore e critico letterario Emanuele Trevi. «Sono molto contento di dare il mio contributo alla nascita di un nuovo premio letterario che si propone di esaltare la qualità ed è anche attento alle opere prime – afferma Trevi – sarà un lavoro rigoroso e un’occasione di confronto con colleghi che stimo».

Insieme a lui, a selezionare le diverse opere in ballo saranno delle figure di spicco del settore culturale e letterario: Antonio Spadaro, Sandro Veronesi, Carlo D’Amicis, Donatella Di Cesare, Carlo Lucarelli, Annamaria Malato, Dacia Maraini, Sebastiano Nata, Valeria Parrella, Donatella Di Pietrantonio, Angelo Ferracuti, Maria Ida Gaeta, Filippo La Porta, Marco Lodoli e Sandra Petrignani. «Sono felice che siamo riusciti a creare un nuovo premio per i libri – commenta Valeria Parrella – Mi sembra una cosa bellissima, da scrittrice e da lettrice, che si possano investire energie e risorse a sostegno di chi i libri li fa. E che una bella parte, poi, si leghi alle esperienze di solidarietà che mi sembra sempre più abbiano negli scrittori dei testimonial efficaci».

Oltre al merito di dare voce agli scrittori più promettenti, nel Premio Mastercard Letteratura c’è anche una componente sociale da non trascurare: la solidarietà. Una delle parole chiave dell’azienda che anche in questo caso si trasformeranno in una serie di iniziative pratiche. Perché, come spiega Sebastiano Nata, bisogna saper «riconoscere la bellezza senza dimenticare la giustizia, realizzando progetti concreti che sono anche in favore di chi soffre».

Chi otterrà il primo posto al Premio Mastercard Letteratura oltre ricompensa di 10.000 €, riceverà altri 50.000 € che andranno poi consegnati alle organizzazioni umanitarie selezionate dai responsabili del concorso. Per quanto riguarda invece il Premio Mastercard Letteratura Esordienti, oltre al compenso di 3.000 €. Mastercard si occuperà anche della traduzione del testo in una lingua straniera. Per partecipare, oltre all’iscrizione sul sito ufficiale, gli editori dovranno mandare alla Segreteria Tecnica del premio 18 copie del libro, che essere ammesso deve essere stato pubblicato tra il marzo 2019 e febbraio 2020. (Riccardo Lo Re)