ROMERO BRITTO – ART IS FOR EVERYONE

Le opere iconiche del re della pop art alla galleria Deodato Arte.

Felicità, ottimismo e amore espressi con la vitalità di colori audaci e di forme giocose.
Questa è l’arte di Romero Britto, brasiliano di nascita ma adottato da Miami, un’arte che viene dal cuore, di chi ha iniziato a dipingere in strada e conosce il valore della vita e l’importanza di condividere le speranze di un futuro migliore. Oggi è un artista a tutto tondo che si esprime con la pittura, la scultura, la serigrafia e i graffiti, richiamando l’attenzione dei musei e delle personalità più importanti del mondo. Dalla regina Elisabetta ai progetti di charity, l’ecletticità di Britto affascina i suoi estimatori e trasmette buonumore in ogni contesto si trovi.

Britto ha ritratto molti dei miti dei nostri tempi, fra questi Roger Federer, Dustin Hoffman, Michael Jordan e Gloria Estefan, ma anche il fondatore dell’Art Basel, Ernst Beyeler, che ha accolto sue opere nella Fondazione omonima; ha inoltre realizzato pubblicità per importanti marchi, nonché donato il suo tratto inconfondibile ai cartoon di Disney. È artefice anche di grandi murales e sculture monumentali, ed è stato nominato Ambasciatore delle Arti dello Stato della Florida; nel 2004 la sua scultura Welcome, la scultura in alluminio più grande del mondo, è stata esposta nella stazione di Dadeland a Miami. Recentemente ha disegnato i costumi per il 41° Super Bowl.
Non dimenticando le sue origini umili, Britto è impegnato in attività benefiche in tutto il mondo, dedicando la sua arte ma anche tempo e risorse a oltre 250 organizzazioni di beneficenza; è stato invitato come relatore al World Economic Forum in Svizzera ed è membro del consiglio di amministrazione di The Prince’s Trust, la charity del Principe di Galles.

Iconico è il suo cuore stilizzato con le ali, veicolo di positività e simbolo di un artista che ha compreso che la leggerezza non necessariamente significa superficialità. Avvicinandosi al mondo dell’arte come autodidatta, ricorda un’infanzia in cui non poteva neanche permettersi i pennelli e colorava con le dita su qualunque medium trovasse in giro: cartoni, ritagli di giornale, ecc. La vita di strada e l’ammirazione per i grandi dell’arte, in primis Matisse e Picasso, sono le fonti di ispirazione di Britto, che combina elementi di colorismo e cubismo, fauvismo e street art, utilizzando in un primo momento una tavolozza ristretta ai colori primari per poi ampliarla con i toni morbidi dei pastelli fino a vibranti vernici metallizzate. Per dare corpo a forme e colori attinge anche dal mondo dell’infanzia di cui mantiene la stessa curiosità e il gusto per la sperimentazione.

Il suo approccio cromatico innovativo lo confermano uno dei più famosi artisti pop del XXI secolo e Deodato Arte ha il piacere di accoglierlo nel suo spazio a Porto Cervo, unendosi nell’intento di trasmettere un messaggio di rivincita e di condivisione universale. (Nathalie Anne Dodd)