Sanlorenzo e BMW Italia: partnership da protagonisti

I due noti brand uniti da valori comuni si presentano insieme in varie appuntamenti internazionali d’arte

Scegliere le proprie rotte, immaginare nuove strade. È così che l’uomo conquista nuovi spazi, si pone nuovi obiettivi, conosce nuovi orizzonti in un movimento continuo, non solo per mare e per terra ma anche nel design, nella tecnologia e nel modo di concepire lo spazio. In questo scenario si muovono Sanlorenzo e BMW Italia, uno dei tre top player nel segmento degli yacht di lusso a livello mondiale e una delle case automobilistiche più importanti del mondo. Le due eccellenze hanno scelto di unirsi in una partnership che li vedrà insieme protagonisti in una serie di appuntamenti di rilevanza internazionale. La collaborazione, annunciata in occasione dell’ultimo Salone nautico di Genova, nasce da valori comuni e da un condiviso approccio estetico, progettuale e creativo. BMW e Sanlorenzo, infatti, si contraddistinguono, da sempre, per la continua ricerca sul prodotto, l’utilizzo delle più avanzate tecnologie e una capacità unica di progettazione degli spazi interni, per offrire dei progetti personalizzati, che si esprimono attraverso un design puristico dall’eleganza senza tempo, espressione di un lusso raffinato, con un tocco di understatement che lo rende evidente, ma non appariscente. L’incontro tra BMW e Sanlorenzo dà il via ad un vero e proprio percorso di cui Piero Lissoni si fa interprete, a partire dagli atout che uniscono i due brand, e prende vita nelle installazioni che saranno presentate in diversi eventi di rilevanza internazionale. Ognuna differente, ognuna per ogni location scelta. La prima è stata The Ark, allestita all’interno degli spazi del 59esivo Salone Nautico di Genova, una gigantesca arca rossa in legno che reinterpreta lo scafo di uno yacht SX112 con a bordo due Bmw X7 cromate d’argento come due futuristiche sculture. Tra mito e realtà, artigianalità e tecnologia, Piero Lissoni, direttore artistico dello shipyard di Ameglia, reinterpreta così lo scafo di uno yacht SX112, immaginandolo come un’arca dalla forma archetipica, che accoglie a bordo le due BMW X7 per affermarne l’evoluzione. Le due vetture cromate come forgiate nel metallo, sono così trasformate in due futuristiche sculture che diventano simbolo di avanguardia, di quella volontà di osare, di rompere gli schemi e innovare con audacia che accomuna BMW a Sanlorenzo. Dopo il Salone Nautico di Genova 2019 sarà la volta del Salone del Mobile 2020 e a seguire gli Elite Days 2020, l’evento Sanlorenzo che ogni anno raduna una community esclusiva di estimatori del marchio. «Mi è sempre piaciuto raccontare storie – spiega Piero Lissoni, Art Director Sanlorenzo – e in questo caso racconto la storia di due storie che hanno intrapreso finora la propria strada, una per terra e l’altra per mare, ma con valori e filosofie comuni. E questa storia per me fa parte di un percorso iniziato con Sanlorenzo, a cui si è aggiunta BMW come partner, che prenderà una nuova strada». L’ammiraglia SX112 di Sanlorenzo, scelta per l’installazione, andrà ad ampliare la linea crossover SX, lanciata ufficialmente nel 2017 con il primo yacht SX88, seguito nel 2018 da SX76. Entrambi i modelli sono stati presentati al loro debutto nelle versioni con interior design di Piero Lissoni che attraverso il suo progetto innovativo ha proposto per la prima volta uno yacht open space, una “barca sociale” dove la vivibilità interna è massima. La BMW X7 è più grande modello della famiglia BMW X e porta con sé una nuova percezione di spazio nel segmento del lusso, grazie alle impressionanti dimensioni, al design di alta classe dei suoi interni e all’allestimento all’avanguardia. Due esempi della capacità ineguagliabile di BMW e Sanlorenzo di ampliare ogni volta il proprio immaginario e di vedere nell’impossibile una nuova sfida spingendo sempre più in là i propri confini. «Siamo orgogliosi di aver trovato in Sanlorenzo un partner per una serie di attività che avranno una portata mondiale – commenta il direttore marketing di Bmw Italia Federico Izzo – L’importanza di come le persone vivranno all’interno dell’auto e di come sapranno connettere la propria vita a bordo è la nuova frontiera. Con la nuova X7 abbiamo lanciato sul mercato italiano il suv più performante, più sostenibile, ma allo stesso tempo il più bello, dal punto di vista del design esterno e interno».