SWEAT AND TONIC – UN COCKTAIL COME QUESTO C’È SOLO A TORONTO

All’interno del Ryrie Building lo Sweat and Tonic offre uno spazio dove l’allenamento si sposa con il concetto di benessere.

Premessa. Technogym non sta sperimentando delle nuove combinazioni di cocktail in vista della prossima estate. Gli atleti di tutto da questo punto di vista il mondo potranno stare tranquilli. Sweat and Tonic non è altro che una struttura che a Toronto sta accogliendo tutta una serie di iniziative dedicate al mondo del training. Un luogo che gli sportivi attendevano da molto tempo, essendo un concentrato di attività sportive che un tempo non esisteva nella metropoli canadese. Il gioco con uno dei drink più conosciuti rende tuttavia l’idea di che cos’è Sweat and Tonic, che guarda all’esercizio fisico, ma che non dimentica di essere un’agente di socializzazione storica per Toronto.

Il Ryrie Building è infatti un palazzo che rappresenta un frammento di DNA della città, costruito nel 1899 da Ryrie Brothers Jewelers, conosciuta soprattutto per il settore dell’alta gioielleria. È proprio lì che nel 1947 veniva inaugurata la prima cocktail lounge, Silver Rail, che non mancava l’occasione di ospitare eventi esclusivi per delle serate indimenticabili. I tempi, si sa, cambiano rapidamente e senza accorgersene, ma la struttura è lì che mantiene intatta la sua bellezza, una caratteristica che l’organizzatore di Sweat and Tonic ha cercato di rispettare sin dall’apertura ufficiale, avvenuta il 16 novembre. Doveva conservare vivacità, splendore, senza dimenticare la personalità, che nei tre piani del Ryrie Building si percepisce grazie alla ricchezza dei programmi di allenamento. Sono 150 le lezioni che settimanalmente vengono messe a disposizione dei clienti, che, dopo un esercizio intensivo, possono trovare persino un momento di relax al piano terra, tra spuntini e frullati offerti proprio nello stesso luogo dove si servivano i cocktail. Il design di Sweat and Tonic, creato dallo studio di Interior Design and Architecture di Vancouve Cutler e portato a termine dalla GAMA Construction di Toronto, è stato pensato tenendo in considerazione il ricordo lasciato da quel locale, e, non per ultima, una mancanza di esperienze di allenamento innovative come quelle che il fondatore David Ingram ha riscontrato in giro per il mondo.

«C’era una notevole lacuna nel mercato del fitness di Toronto. Nessuno era in grado di offrire lezioni di Yoga, Spinning e allenamento ad alta intensità sotto lo stesso tetto, per non parlare della possibilità di socializzare, oppure rilassarsi: è per questo che ho deciso di costruire un posto di questo tipo. Il nome si ispira a quello del mio drink preferito, Gin Tonic, poi l’idea pian piano è cresciuta fino a diventare migliore di quanto avessi mai sognato».

Il resto ci ha pensato Technogym, grazie ai suoi attrezzi per l’esercizio fisico progettati per essere ergonomici, efficienti ed espansivi per quanto riguarda le modalità di allenamento selezionabili dall’utente. A Sweat and Tonic è disponibile il Group Cycle Connect di Technogym, capace di tracciare i dati durante la prestazione, in un’esperienza d’intrattenimento coinvolgente. Skillrun è un dispositivo perfetto per l’allenamento cardio e il power training, dove l’atleta può scegliere diversi programmi, dal bootcamp, sled al parachute e i cambi di velocità. (Riccardo Lo Re)