WW84 – GLI SCINTILLANTI ANNI 80 SECONDO WONDER WOMAN

Il teaser trailer ufficiale di WW84, il secondo capitolo dedicato alla giovane amazzone interpretata da Gal Gadot.

Sulle note di Blue Monday dei New Order, Wonder Woman è tornata a mostrare la sua forza in un primo teaser trailer di WW84, il nuovo film di Patty Jenkins che conferma sicuramente le attese. C’era del resto un alone di mistero dietro a questo film, che, dopo la prima fase di riprese, non aveva rivelato molto di sé, se non qualche fuga di notizie. Una di queste preannunciava un gradito ritorno di Chris Pine nel ruolo di Steve Trevor, scatenando le teorie più svariate su come sia possibile la sua presenza in questo secondo capitolo incentrato su Diana Prince, incarnata da Gal Gadot. Cercando di non svelare troppo (anche per concedere la possibilità al pubblico di recuperare il primo episodio), salta all’occhio di tutti l’ampio scarto temporale tra i due racconti.

Il primo Wonder Woman è ambientato durante la Prima Guerra Mondiale, narrando le gesta di Diane e il suo tentativo di ristabilire l’ordine dopo un lungo periodo di conflitti, alcuni dei quali provocati da Ares, il dio della Guerra. Il secondo, WW84, come si evince dal titolo ci porterà dritti agli anni ’80, quando l’ambizione e il sogno sembravano tramutarsi in realtà. «Benvenuti nel futuro – annuncia un uomo in televisione – La vita è bella, ma può essere migliore. Perché mai non dovrebbe. Non dovete fare altro che volerlo».

L’american dream, il desiderio di “avere tutto ciò che si ha sempre voluto” e di dare una svolta a una vita fin troppo ordinaria, riecheggia nei pensieri di alcuni personaggi. Tra questi, si vede l’attrice Kristen Wiig, che interpreterà la parte di The Cheetah, ma non bisogna sottovalutare lui, Maxwell Lord, che qui ha il volto dell’attore Pedro Pascal, visto di recente in Triple Frontier di J. C. Chandor e nella nuova serie Disney+ The Mandalorian, collocata nell’immenso universo narrativo di Star Wars. Sono questi i nemici che la protagonista dovrà affrontare, delle figure ancora avvolte nell’ombra e che ben presto conosceremo nella loro vera natura. L’aspirazione di WW84 è di superare l’effetto sorpresa del primo Wonder Woman, che, a seguito dei risultati non proprio esaltanti di Batman v Superman: Dawn of Justice e Justice League, è riuscito a sbancare il botteghino globale incassando 822 milioni di dollari, seguito dall’exploit di Aquaman (1,148 miliardi di dollari) e dall’ultimo, non meno importante, Joker (1,060 miliardi), in corsa per i Golden Globes e in lizza per le prossime nomination agli Oscar. WW84 è una delle grandi scommesse di Warner Bros del 2020, non tanto per sondare le possibili strade che DC Universe percorrerà nel futuro, quanto per le qualità dimostrate da Patty Jenkins.

Non si tratta solamente di un aspetto tecnico, che in questo breve filmato emergono grazie ad alcune sequenze spettacolari e da scene di combattimento girate con maestria dalla regista, ma di una questione di grande rilevanza che riguarda l’identità di Diana, una eroina capace di trasmettere forza, determinazione e integrità morale, delle virtù che sicuramente emergeranno anche in questa nuova avventura, cattivi permettendo. Nel cast di WW84 troveremo infine Robin Wright nel ruolo di Antiope e Connie Nielsen nella parte di Hippolyta. Scritto da Patty Jenkins, Geoff Johns e David Callaham e prodotto da Charles Roven, Deborah Snyder, Zack Snyder, Patty Jenkins, Gal Gadot e Stephen Jones, il film uscirà nelle sale a giugno del 2020.  (Riccardo Lo Re)